Euforia

Trama:

Dopo 5 anni dall’apprezzato “Miele”, Valeria Golino dirige un’ode ai piccoli gesti, una metafora dirompente e leggera sui modi cinici di affrontare la vita. L’euforia del titolo – ha raccontato la regista – s’ispira a quello stato di vertigine e libertà in cui possono venirsi a trovare i subacquei a grandi profondità, bello e terribile, cui deve seguire una risalita immediata prima di rischiare di perdersi negli abissi”. La storia ruota attorno a due fratelli. Due universi lontanissimi tra loro. Due poli opposti che si ritrovano ad affrontare una situazione difficile che gli consentirà di conoscersi e scoprirsi, in un vortice di fragilità ed euforia. Interpretazioni memorabili di Valerio Mastandrea e Riccardo Scamarcio. In concorso al Festival di Cannes 2018 nella sezione Un certain regard.

Leggi di più